ATLETICA ALBIATE: fai atletica, non farai panchina! 

Allenamenti

 Orari stagione 2019/2020:
 
2013-2014
lun. - ven. 17:00 - 17:45
 
2012-2011
lun. - ven. 17:45 - 18:30
 
2010-2009
lun. - ven. 18:30 - 19:15
 
2007-2008
lun.  - ven. 17:00 - 18:00
 
2005 - 2006 e oltre
lun. - merc. - ven. 18:00 - 19:30

Convenzioni

Campus 2019

Policlinico dello Sport

Affari & Sport

2090933738239

Numero visitatori
368986

Si è tenuto oggi, nel palazzetto Comunale di Albiate, il primo appuntamento, dei tre previsti, della prima edizione del Meeting Albiatese riservato alle categorie Esordienti B - C (atleti nati dal 2005 al 2008). Realizzato con il patrocinio dell'Amministrazione Comunale, in collaborazione con l'Atletic Team Brianza Lissone e la Polisportiva Besanese, ha visto in campo 26 mini-atleti delle tre società che si sono cimentati prima in tre percorsi (corri, salta e lancia) e poi in una staffetta finale a squadre che, a grande richiesta, è stata ripetuta. Il tutto si è svolto in un clima gioioso sotto la guida di Anna Cerizzi, Anna Radaelli, Simona e Federico.

È intervenuto l'assessore allo Sport Fabrizio Confalonieri che ha augurato a tutti i partecipanti una gioiosa giornata di sport.

Ci rivedremo il 9 marzo per il secondo appuntamento.

 

NEMMENO IL DILUVIO UNIVERSALE HA FERMATO GLI ATLETI DELL'ATL ALBIATE

È stata veramente un'impresa temeraria quella che hanno realizzato i nostri 12 giovanissimi atleti i quali, incuranti delle condizioni meteo e delle pessime condizioni del campo gara, si sono cimentati nella 1° prova del Campionato Brianzolo. Certo che coloro che hanno debuttato oggi hanno trovato le condizioni peggiori che si potessero avere. Sicuramente le altre gare si svolgeranno in condizioni migliori.

Complimenti a tutti, compresi i genitori e i nonni!

Hanno pure fatto incetta di medaglie con prestazioni di tutto rispetto.

Ma veniamo ai numeri:

Samuele Riva e Mirco Arosio hanno conquistato il secondo gradino del podio, Giulia Riva e Silvia Pavani il terzo.

Il piccolo Edoardo Astolfi si è piazzato in  4° posizione, Stefano Longo in 10°, Andrea Astolfi in 11°, Arianna Bellani e Letizia Perego in 12°, Giada Riva in 17° appena prima della sorella gemella Gaia giunta 18°, per finire con Aurora Perego che dopo 2 km di lotta con il fango ha chiuso in 21° posizione.

 

Cliccate qui per la classifica di Cantù

Cliccate qui per la classifica generale

 

Il nostro auspicio si è avverato: anche per quest’anno scolastico il progetto sostenuto dall’atletica Albiate per le classi della scuola primaria è andato in porto. Dopo il successo dello scorso anno con le sole classi II e III, l’entusiasmo di insegnanti, bambini e dirigenti della società sportiva ha permesso di estendere l’iniziativa ai bambini di tutte le classi, escluse le prime, coinvolgendo più di 250 alunni per 8 lezioni a classe, dal mese di ottobre all’inizio delle vacanze di Natale. Le finalità dell’iniziativa sono state molteplici: stimolare il movimento attraverso forme ludiche e coinvolgenti, avvicinare i piccoli alunni all’atletica leggera, creare nuove situazioni motorie e di socializzazione, sperimentare nuovi attrezzi e materiali caratterizzanti questa disciplina.

Qualcuno si potrebbe chiedere il perché di proporre l’atletica leggera a scuola. Riteniamo che si possa considerare la madre di tutti gli sport; spesso però viene rilegata ad un ruolo minore ed è vero che richiede impegno ma riserva anche grandi soddisfazioni perché permette una crescita personale e al tempo stesso favorisce aggregazione; inoltre nell’età dello sviluppo attraverso gli schemi motori del correre, saltare e lanciare, pone le basi per una crescita corretta e globale dell’individuo e crea un bagaglio motorio indispensabile e sfruttabile durante il corso di tutta la vita anche in altre discipline sportive.

I mezzi utilizzati, costituiti da una vasta gamma di attività, di gesti, di sequenze motorie sono stati proposti attraverso una successione ed un’alternanza. Questa che sembra essere una “confusione di attività”, in effetti ha costituito l’elemento essenziale di un piano preordinato che risponde, inserendosi in un preciso contesto, alle esigenze di una formazione continua del giovane che si realizza attraverso attività multilaterali. Dare dei contenuti al giovane che si avvia a qualsiasi attività sportiva significa prima di tutto porre le basi per farlo diventare grande, valorizzandone le sue caratteristiche.

Il progetto ha favorito la naturale esigenza di movimento e di conoscenza del movimento tipica dei bambini e li ha coinvolti non solo in un’attività giocosa ma ha cercato anche di porre le basi per una corretta interpretazione del movimento.

Alcuni bambini si sono avvicinati a questa disciplina presso la società di Albiate grazie al progetto avviato lo scorso anno; ci auguriamo che la proposta abbia incuriosito e possa essere apprezzata anche da molti altri.

Atletica Albiate

Le insegnanti del progetto ANNA CERIZZI e ANNA RADAELLI