ATLETICA ALBIATE: fai atletica, non farai panchina! 

Allenamenti

 Orari stagione 2022/2023:
 
2017-2016
lun. - ven. 17:00 - 17:45
 
2014-2015
lun. - ven. 17:50 - 18:35
 
2013-2012
lun. - ven. 18:40 - 19:30
 
2010-2011
lun.  - ven. 17:00 - 18:30
 
2009 - 2008 e prima
lun. - merc. - ven. 17:30 - 19:00

Convenzioni

Policlinico dello Sport

Affari & Sport

2090933738239

Numero visitatori
659787

Altra giornata di sport per i nostri cadetti e le nostre cadette a Villasanta in occasione del ben organizzato Meeting città di Villasanta con più di 700 atleti partecipanti provenienti da tutta la Lombardia.

Ha iniziato Arianna Barbeno con il salto triplo con un 8,67 che le è valso il 6° posto, subito dopo ha gareggiato Sara Ricca nei 600 con un risultato di 1:47:95 9° posto con miglioramento del personale di ben 5 secondi.

Dopo le ragazze è stato il turno di Francesco Massacesi che ha gareggiato negli 80 piani con un crono di 12:62 1 decimo sopra il personale.

Nel primo pomeriggio poi è ritornata in pista Arianna Barbeno con gli 80 ostacoli ottenendo un 15:14 6° posto e PB migliorato di 3 decimi.

Nel frattempo sono arrivate anche le "grandi" e ne abbiamo approfittato per scattare qualche foto anche a loro!

Cliccate sulla foto per vederne altre!

Altra giornata di gare per i nostri cadetti con nuove discipline da provare.

Questa domenica abbiamo inserito anche il giavellotto, difficile ma interessante disciplina.

Da segnalare i podi ottenuti da Sara Ricca 4° nei 2000 con un tempo di 7:44:98 suo PB e il 5° posto ottenuto da Gaia Bordon nel lungo con una misura di 4,51 anche questo  PB

Hanno gareggiato poi nel lungo Arianna Barbeno con 4,33 e Manzotti Chiara con 3,71, nel giavellotto Carolina Gaioni con 11,19 e Francesco Massacesi con 15,11.

Sempre Francesco Massacesi poi negli 80 piani ha fermato il crono su 12:52.

 

Antifragile

Molte cose traggono vantaggio dalle emozioni; prosperano e crescono quando sono esposte alla volatilità, al caso, al disordine, ai fattori di stress e amano l’avventura, il rischio e l’incertezza. Eppure, nonostante l’onnipresenza del fenomeno, non esiste una parola che descriva l’esatto opposto di fragile. Chiamiamolo allora «antifragile». (Nassim Nicholas Taleb) Taleb ha coniato il termine “antifragile” per definire l’esatto opposto di fragile. È qualcosa di più della robustezza o della resilienza, perché ciò che è robusto o resiliente regge bene i colpi e non subisce danni quando viene sottoposto a degli stress, mentre ciò che è antifragile addirittura migliora. Il robusto sopporta gli shock e rimane uguale a se stesso, l’antifragile invece li desidera e se ne nutre per crescere e migliorare.

 

“Il vento spegne la candela e alimenta il fuoco”

E’ impossibile non commettere errori nella vita, ma con l’antifragilità trai spunto dai tuoi stessi errori per migliorare dopo aver subito un danno, attraverso i meccanismi di supercompensazione. Prendi il fuoco e il vento: se vuoi ravvivare il fuoco, sai che un vento troppo forte lo spegnerà. Imparare a fare uso del vento nel giusto modo, consentirà invece di ravvivarlo.

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO