ATLETICA ALBIATE: fai atletica, non farai panchina! 

Allenamenti

 Orari:
 
2009-2012
lun. - ven. 17:15 - 18:00
 
2007-2008
lun. - ven. 18:00 - 19:00
 
2005-2006
lun. - ven. 17:15 - 19:00
 
2003-2004
lun. - merc. - ven. 17:15 - 19:00

Convenzioni

Policlinico dello Sport

Affari & Sport

2090933738239

Numero visitatori
088352

Si è tenuta oggi la premiazione del concorso "Atleta dell'anno 2017" che ha visto la nostra cadetta Arianna Bellani prevalere su tutti gli altri candidati.

L'assessore allo sport Fabrizio Confalonieri ed il Sindaco Diego Confalonieri le hanno consegnato la targa e letto la lettera di presentazione che ben riassume quelli che sono i valori morali e sportivi che ci guidano.

Arianna è un’atleta molto giovane, classe 2003, il cui percorso sportivo è appena iniziato e in seno all’atletica Albiate ha già avuto modo di esprimersi su livelli ragguardevoli. La sua giovane età ci induce a pensare che sia in termini di bagaglio tecnico-motorio, che in termini di esperienza tutto debba ancora avvenire. Un grande tecnico dell’atletica Italiana, ma anche un grande Maestro di vita e di sport (Carlo Vittori), quando parlava dei giovani era solito affermare: “Tutto ciò che il giovane deve fare, il campione l’ha già fatto e, quanto il campione adulto sta facendo, il giovane lo farà più tardi”.Questo concetto valorizza la differenza e traccia una diversa linea di valori tra un atleta maturo ed un giovane che sta ricercando la sua dimensione all'interno dell'atletica leggera, ma anche di qualsiasi altro sport. Tutto quanto Arianna ha sperimentato fino ad ora, i suoi successi individuali e tecnici raggiunti,  sono senza dubbio componenti di un valore non comune. Tali risultati rappresentano il prodotto di un processo attivo di trasformazione, pedagogicamente guidato e  intenzionalmente controllato attraverso l’allenamento che è orientato in modo determinato verso un elevato livello di prestazione sportiva che dovrà essere raggiunto successivamente. L'atletica leggera nelle sue varie sfaccettature, così come moltissime altre discipline, vorrebbe che l’ottimizzazione del risultato tecnico avvenisse al raggiungimento della assoluta padronanza tecnica-motoria che avviene normalmente in età consona. La differenza nel percorso di valorizzazione di un talento sportivo avverrà nel modo in cui i “campioni di ogni disciplina prestano attenzione alle proprie azioni mentre si esercitano”.  “Ha talento, oppure è un talento colui che, sulla base delle caratteristiche, della disponibilità alla prestazione, delle possibilità che gli sono offerte dall’ambiente nel quale vive, ottiene (possibilmente in gara) risultati nella prestazione superiori alla media della sue età, ma suscettibili di sviluppo”. Machado affermava: “Non vi sono strade già fatte” e “la strada te la devi fare da solo”. Caminante no hay camino, el camino se hace al andar.  “Il talento innato è come l'hardware di un computer, mentre l'allenamento è il software”: il primo ha bisogno del secondo per funzionare, ma anche viceversa. Con una celebre battuta, Hemingway diceva che il successo è 1 per cento  «inspiration» (ispirazione) e 99 per cento «perspiration» (sudore). Non occorrono scienziati e studiosi per sapere che l'allenamento è determinante:  sbagliando s'impara, afferma un vecchio proverbio italiano; "practice makes perfect", la pratica rende esperti, conferma uno inglese. 

L'augurio che intendiamo indirizzare ad Arianna è che sappia custodire, esprimere ed esaltare di volta in volta il suo "talento".

 

Vai Arianna, continua con lo stesso entusiasmo.

Noi, non ti lasceremo da sola nel tuo cammino.

 

                                                                                                         

                                                                                                                      

 

Si inizia subito la stagione con una gara molto importante: i campionati regionali individuali cadetti/e e i nostri atleti, che si stanno allenando dalla fine di agosto, non hanno mancato l'appuntamento.

La manifestazione, della durata di 2 giorni, eleggerà i campioni regionali di ogni disciplina compreso l'esathlon per i cadetti ed il pentathlon per le cadette.

I nostri complimenti a tutti gli atleti che si sono messi alla prova, in particolare ad Arianna per l'ottimo 4° posto con PP nei 300 hs e per il 7° posto per soli 2 centesimi negli 80 ed a Cesare che ha debuttato sulle piste subito con una gara importante senza farsi intimidire.

Bravi!

  300  1200 SIEPE TRIPLO  100HS  ALTO  GIAVELLOTTO DISCO LUNGO 1000 ESATHLON 80 PIANI 300 HS
ARIANNA BELLANI                     10.60-10.75  48.20
STEFANO LONGO 43.06                      49.18
ANDREA ASTOLFI 44.39                      50.80
CESARE BORDON 43.44                    10.37  
LETIZIA PEREGO   5.08.32                    
 ELISA NOBILI      9.29                  
STEFANO FERNANDO       17.48 1.43 26.30  20.30  4.65  3.16.31  2425    

 Qui potete trovare la classifica della manifestazione!

 

Ecco il volantino della nuova stagione di atletica che inizierà LUNEDI' 11 SETTEMBRE, Vi aspettiamo sabato 9 settembre in villa Campello per la tradizionale Festa dello sport!